parametri di taglio

Perché i parametri di taglio sono importanti?

L’obiettivo principale dei produttori è quello di lavorare il più elevato numero di pezzi con un valore qualitativo specifico, in un tempo determinato e con il massimo risparmio. Per ottenere tale obiettivo è necessario:

  • Trovare un equilibrio tra questi aspetti
  • Scegliere i migliori parametri di taglio per la lavorazione da effettuare.

I produttori dovrebbero quindi concentrarsi innanzitutto su una pianificazione proattiva, volta a eliminare gli scarti e i tempi di fermo. Questo infatti permetterebbe di raggiungere:

  • Il giusto equilibrio tra produttività e costi produttivi
  • La scelta più ottimale dell’utensile
  • La scelta più ottimale dei parametri di taglio

I parametri di taglio

I parametri di taglio dell’utensile che maggiormente influenzano il processo di lavorazione sono:

  • Profondità di taglio
  • Avanzamento
  • Velocità di taglio

Questa scelta nel processo decisionale risulta quindi prioritaria perché, modificandola, è possibile risolvere la maggior parte dei problemi di lavorazione e migliorare la produttività, senza dover cambiare utensile.

Mentre la modifica della geometria dell’utensile, del materiale, degli attacchi potrebbe richiederà l’applicazione di nuovi utensili, aumentando i costi relativi agli utensili, i costi macchina, i costi di produzione.

Per questo in TOMMASIN UTENSILI, seguiamo con attenzione i nostri clienti, consigliandoli sempre sulla migliore scelta dei parametri di taglio, e offrendo anche la possibilità di creare utensili speciali a disegno.

Contattaci, per scegliere i parametri di taglio del tuo utensile


Carica eventuale file di progetto (.dwg, .jpg o .pdf)
parametri di taglio

Scegliere i migliori parametri di taglio

Per ottenere benefici dalla scelta dei parametri dell’utensile  è necessario considerare innanzitutto il rapporto che intercorre tra le varie lavorazioni aziendali.

La prima priorità di tale approccio è di garantire l’affidabilità, ossia limitare la produzione di scarti ed evitare i tempi di fermo non pianificati. Bisogna quindi prendere in considerazione gli effetti:

  • Del taglio
  • Fisici
  • Chimici

che il materiale da lavorare produce sull’utensile.

Ad esempio, se l’obiettivo che si vuole ottenere è l’efficienza dei costi, non sarà sufficiente scegliere l’utensile con il minor costo al tagliente, ma sarà necessario anche scegliere parametri di taglio affidabili che permettano un ciclo di vita dell’utensile più lungo. Se invece l’obiettivo è ottenere un’ottima qualità del componente, si sceglieranno parametri di taglio di alta precisione e prestazione.

A seconda quindi dell’obbiettivo che si vuole ottenere, si sceglieranno parametri di taglio e utensili differenti. In TOMMASIN UTENSILI, all’interno del nostro catalogo potete trovare, tutte le tabelle di riferimento per scegliere i migliori parametri di taglio a seconda delle diverse lavorazioni.

Velocità, avanzamento e profondità di taglio

Come detto in precedenza, per scegliere i migliori parametri di taglio per i propri obiettivi è quindi necessario trovare il giusto equilibrio tra velocità, avanzamento e profondità di taglio, infatti:

  • Un’elevata velocità di taglio può far produrre più componenti nel breve termine, ma comporta una maggiore usura dell’utensile, con conseguenti costi per il cambio utensile.
  • Una maggiore profondità di taglio riduce il numero di passate richieste per la lavorazione, quindi il tempo di produzione, e non provoca considerevoli effetti sull’usura dell’utensile.
  • Un maggior avanzamento, invece, permette una minore usura dell’utensile, ma potrebbe influenzare sulla qualità del componente lavorato o sulla finitura superficiale.

Per capire quale sia il giusto equilibrio tra queste tre componenti, nel XX secolo F.W. Taylor ideò un modello che dimostrava che:

Data una certa combinazione di profondità di taglio e avanzamento è possibile individuare un certo intervallo della velocità di taglio, in cui l’usura è sicura, prevedibile e controllabile.

In questo modo è possibile individuare la maggiore velocità di taglio possibile, che riduca i tempi macchina, ma che non faccia aumentare i costi degli utensili a causa dell’usura.